Pixel Facebook
Chiedi rimborso

Talloncino identificazione bagaglio cos'è e a cosa serve

Un documento che può farti ottenere il risarcimento bagaglio aereo

talloncino identificazione della valigia
11/01/2022 - Tempo di Lettura: 1 min.

Ecco come Italia Rimborso può aiutarti a ricevere l'indennizzo bagaglio volo

Quando si decide di partire per un viaggio in aereo, soprattutto per uno di piacere in una destinazione lontana, oltre al classico bagaglio a mano si porta con sé anche un bagaglio da stiva in cui riporre vestiti ed oggetti che saranno utili per i giorni soggiorno da trascorrere nella destinazione che s'intende raggiungere. Ecco, quando si imbarca la valigia viene apposto nella valigia talloncino di identificazione bagaglio. Ma cos'è e qual è la sua utilità in una richiesta risarcitoria per disservizio bagaglio? Vediamolo insieme.





Il talloncino bagaglio in aeroporto

Ti sarà capitato almeno una volta di viaggiare in aereo e di dover imbarcare bagaglio in stiva in aggiunta alla borsa, alla tracolla o al bagaglio a mano che porti con te in cabina. Ecco, la valigia da stiva deve essere registrata in aeroporto in fase di check in, al momento dell'accettazione. Una sorta di ricevuta del bagaglio da stiva, un talloncino adesivo che viene applicato sulla carta d'imbarco nel momento in cui si fa il check-in. Esso serve ad identificare il bagaglio imbarcato, a tenere traccia del codice di spedizione del bagaglio ma è anche fondamentale in caso di disservizi coi bagagli aerei perché costituisce una fondamentale prova. Ecco perché bisogna conservarlo scrupolosamente così come è basilare conservare anche il modulo Pir che rilascia l'ufficio lost and found dell'aeroporto a seguito della denuncia del disservizio subito.



Disservizi bagagli aerei: quali sono?

Prima di spiegarti con chiarezza che ruolo svolge nella richiesta di risarcimento un talloncino identificazione bagagli, al fine di farti comprendere il perché abbiamo scelto questo articolo ti spieghiamo quali sono i tre maggiori disservizi che possono capitarti in aeroporto con la tua valigia registrata, dopo essere sceso dall'aereo ed aver raggiunto il nastro bagagli: lì avviene sempre (o quasi) l'amara sorpresa dopo la quale bisogna immediatamente presso l'ufficio lost & found dell'aeroporto in cui denunciare il disagio.

Innanzitutto c'è il danneggiamento del bagaglio inteso come rotture, lesioni, graffi profondi, buchi, ammaccature e quant'altro. Può capitare, infatti, di dover riscontrare dei danni allo stesso che possono verificarsi sia alla struttura che in zone più sensibili come le ruote o le maniglie. In questo caso è necessario aprire un rapporto di danneggiamento bagaglio, avendo cura di far esaminare la valigia dagli addetti all'ufficio.

Può poi capitare poi che la valigia non faccia mai capolino dal nastro dei bagagli. Ciò può capitare perché la stessa potrebbe essere stata ad esempio imbarcata in altro volo o rimasta nell'aeroporto di partenza: in tal caso, se viene riconsegnata entro 21 giorni (solitamente accade entro 3 giorni), si parlerà di bagaglio ritardato. Se invece non dovesse essere proprio consegnata, sarà dichiarata smarrita. In qualsiasi caso, all'arrivo a destinazione è di stringente importanza aprire un rapporto di mancata riconsegna del bagaglio facendo constatare l'evento agli addetti ai lavori.

In tutti e tre i casi è comunque previsto un risarcimento del danno.



Le due normative che tutelano i passeggeri

Qualsiasi viaggiatore che incorra, suo malgrado, in un disservizio col bagaglio, è tutelato da specifiche normative che fanno chiarezza e fissano precisi indennizzi che ciascun passeggero può richiedere. Volendo andare per ordine, le due normative sono la Convenzione di Montreal e la Convenzione di Varsavia: clicca sui due nomi per scoprirne di più.
Secondo tali normative, ogni passeggero ha diritto ad un risarcimento che può arrivare fino a 1.131 DSP (Diritti Speciali di Prelievo), un importo che corrisponde a circa € 1.335. Tale cifra deve essere corrisposta dalle compagnie aeree dell'Unione Europea e dei Paesi che aderiscono alla Convenzione di Montreal e fino a 17 DSP (circa € 17) per kg dalle compagnie aeree dei Paesi che aderiscono alla Convenzione di Varsavia, salvo che il viaggiatore aereo abbia sottoscritto un'assicurazione integrativa.



Risarcimento e talloncino d'identificazione bagaglio

Lo abbiamo già accennato, lo ribadiamo adesso: questo documento è fondamentale per poter ambire ad un risarcimento per bagaglio, qualsiasi sia la tipologia di disservizio che tu hai subito. Pertanto è assolutamente necessario conservarlo qualora dovesse essere necessario fare richiesta di risarcimento. Ma vediamo quali sono tutti i documenti da esibire per un eventuale reclamo:

  1. Talloncino di identificazione del bagaglio
  2. Modulo P.I.R. (Property Irregularity Report)
  3. Biglietto aereo o codice di prenotazione del volo
  4. Elenco del contenuto del bagaglio.

Ma a chi vanno inviati? Ecco come possiamo aiutarti.



Come può aiutarti ItaliaRimborso per risarcimento bagaglio aereo

Puoi agire da solo oppure lasciarti aiutare da chi sa il fatto suo e... ha a che fare ogni giorno con compagnie aeree, rimborsi, risarcimenti, indennizzi, reclami, Giudici di pace. Ebbene, noi di ItaliaRimborso ti aiuteremo, a costo zero, per poter ottenere ciò che legittimamente rivendichi a seguito del disservizio bagaglio che hai purtroppo subito. Forti delle nostre recensioni positive, dell'esperienza accumulata, dei premi ricevuti e del nostro giovane ma esperto personale, possiamo davvero farti risparmiare tempo e denaro, facendoti arrivare al tuo obiettivo quasi senza muovere un dito. Allora compila il form e contattaci, così il gioco è fatto.



Ultime curiosità compagnie aeree

curiosita
Diritti speciali di prelievo bagagli: cosa sono e a quanto ammontano

Diritti speciali di prelievo bagagli: cosa sono e a quanto ammontano

Questa valuta entra in gioco nei risarcimenti per problemi ai bagagli: come si calcola la conversione in euro?

17/01/2022
leggi tutto
curiosita
Convenzione di Varsavia trasporto aereo: tutte le informazioni

Convenzione di Varsavia trasporto aereo: tutte le informazioni

Una convenzione che fissa precisi limiti e obblighi. Per anni è stata al centro delle controversie per disagi aerei

14/01/2022
leggi tutto
curiosita
Attestato di overbooking aereo: perché farselo rilasciare

Attestato di overbooking aereo: perché farselo rilasciare

Se hai subito un negato imbarco per overbooking devi farti dare in aeroporto un attestato che confermi il disagio

07/01/2022
leggi tutto
curiosita
Come ottenere risarcimento aereo Italia Australia volo diretto Qantas

Come ottenere risarcimento aereo Italia Australia volo diretto Qantas

Nel 2022 il nuovo volo diretto dall'Italia all'Australia consentirà a molti italiani di andare in Oceania senza scali

03/01/2022
leggi tutto
curiosita
Modulo PIR cos'è e a cosa serve per reclami bagagli

Modulo PIR cos'è e a cosa serve per reclami bagagli

Scopri come viene rilasciato, chi lo rilascia e come ti può tornare utile se devi richiedere un indennizzo bagaglio

27/12/2021
leggi tutto

Come ottenere risarcimento volo

Risarcimento ritardo aereo

Il tuo volo è in ritardo di oltre 3 ore? Ti spetta un risarcimento che arriva fino a 600€. I tempi della pratica sono brevissimi. Cosa aspetti? Chiamaci!

Rimborso volo cancellato

Ti hanno cancellato il volo? Sei nel posto giusto! Contattaci subito e avvia la pratica di rimborso e/o risarcimento. Compila il form in alto alla pagina.

Rimborso overbooking

Ti hanno negato l’imbarco? Ti faremo ottenere il risarcimento in maniera facile e gratuita. Contattaci facilmente tramite e-mail.

Rimborso bagaglio smarrito

Ti hanno smarrito la valigia? Chiedi subito e gratuitamente il risarcimento del danno. Da anni facciamo ottenere i giusti indennizzi ai passeggeri. Contattaci.

Rimborso bagaglio danneggiato

Ti sei accorto che la tua valigia è danneggiata? Fai subito una foto con il tuo smartphone al bagaglio e mettiti in contatto con noi. Ti assisteremo gratuitamente.

Rimborso bagaglio in ritardo

Stanco di attendere la tua valigia in ritardo? Hai sicuramente subito un danno! Chiedi il risarcimento a costo zero anche con WhatsApp.